PIANO VOLI

 

VOLO DATA PARTENZA ARRIVO ORARIO
KL 1596 20 Luglio  2017 Roma Fiumicino Amsterdam 06.30 – 09.00
KL 601 20 Luglio  2017 Amsterdam Los Angeles 10.00 – 11.55
DL 1775 30 Luglio  2017 San Francisco Atlanta 23.30 – # 07.11
DL 61 31 Luglio 2017 Atlanta Roma Fiumicino 18.55 – #10.30

 

PIANO HOTEL

 

LOS ANGELES Airtel Plaza 2 NOTTI
PHOENIX Hampton Inn PHX North Happy Valley o similar 1 NOTTE
FLAGSTAFF Econolodge University 1 NOTTE
KAYENTA Monument Valley Inn 1 NOTTE
BRYCE Best Western Ruby’s Inn 1 NOTTE
LAS VEGAS TI-Treasure Island 1 NOTTE
MAMMOTH LAKES Mammoth Mountain Inn 1 NOTTE
SAN FRANCISCO Parc 55 San Francisco – A Hilton Hotel 2 NOTTI
ATLANTA Knights Inn Atlanta Airport South (ex Baymont Inn Atlanta Airport South) Day Use Time

 

Programma di viaggio

 

1° Giorno 20 luglio: Roma / Los Angeles

Partenza da Roma con volo di linea diretto ad  Amsterdam Schiphol. All’arrivo, coincidenza con volo diretto a Los Angeles. Arrivo all’aeroporto di Los Angeles e trasferimento per l’hotel, in pullman privato con assistenza parlante italiano. Cena in hotel. Pernottamento.

2° Giorno 21 luglio: Los Angeles

Prima Colazione Americana .Alle ore 08:00 AM incontro con la guida e partenza in pullman privato  per   la visita della città.Durante il tour si potranno ammirare Downtown Los Angeles, Olvera Street, Hollywood e la Walk of Fame dove effettueremo una sosta, camminando poi verso il teatro Cinese e il Teatro Kodak. Proseguimento per Beverly Hills dove si potranno ammirare gli esterni delle case dei divi. L’ultima tappa sarà a alla famosa Rodeo Drive.Si prosegue per Santa Monica, visita e tempo a disposizione.Al termine rientro. Cena in hotel, pernottamento.

Durata complessiva della visita (pullman + guida): 8 ore

Los Angeles: quando si parla di Los Angeles si considera la contea, l’enorme estensione di un agglomerato urbano che copre una superficie di 1.202 kmq, un insieme di 83 città collegate tra loro da una rete autostradale e da superstrade metropolitane (anche a 10 corsie) di ben 1.200 km. La popolazione ufficiale raggiunge gli undici milioni di abitanti, ma molti sono gli illegali non censiti. Si tratta di una popolazione multietnica, nella quale prevalgono i messicani, ma con numerosissimi asiatici, europei, neri e sudamericani; si calcola che, in città, siano parlate ben 82 lingue.

 3° Giorno 22 luglio: Los Angeles / Palm Springs / Phoenix

Prima Colazione Americana. Incontro con la guida professionista americana che seguirà il gruppo sino all’ arrivo a San Francisco. Partenza per Palm Springs, attraversando il  deserto del Mojave. Il viaggio verso L’Arizona si dipana attraverso le lande desolate del Mojave Desert che si estende, in larga parte, nel sud della California e, in misura inferiore, nello Utah, in Nevada e nell’Arizona stessa. Il deserto, noto per essere particolarmente arido e torrido, ospita tuttavia centinaia di specie di piante ed offre panorami molto suggestivi. Pranzo libero. Nel pomeriggio arrivo a Phoenix, capitale dell’ Arizona, e visita della città.Sistemazione in hotel. Trasferimento presso un ristorante locale (Rustler’s Rooste o similare) cena e rientro in hotel. Pernottamento.

4° Giorno 23 luglio: Phoenix /Scottsdale / Sedona /  Grand Canyon / Flagstaff

Prima Colazione Americana. Partenza di buon mattino (verso le ore 08.00/08.30) per Sedona, attraversando  il deserto di Sonora, circondata dalle caratteristiche rocce rosse dal paesaggio mozzafiato.Si prosegue per il Grand Canyon attraversando Oak Creek Canyon e Montezuma Castle, dove si arriverà per l’ora di pranzo. FACOLTATIVO: Escursione in elicottero del Grand Canyon, della durata di 25/30  minuti, in partenza dal South Rim. Costo euro 175 per persona. L’ escursione offre scorci spettacolari sul North Rim del Grand Canyonil “Dragon Corridor” e l’altopiano di Kaibab.n ATTENZIONE In caso vogliate effettuare questa escursione, il bus vi porterà direttamente a Tusayan , località  fuori dal parco dove si trova l’eliporto. Al momento della prenotazione è necessario specificare il peso di ciascun partecipante. I passeggeri con peso superiore ai  124 kilogrammi sono soggetti ad un supplemento del 50 % in più. Arrivo a Grand Canyon, una delle sette meraviglie del mondo per la visita. Parco Nazionale del Grand Canyon: il notissimo parco, simbolo dell’Arizona, si trova a nord dello stato, è stato istituito nel 1919 ed ha una superficie di 4.860 kmq. Si sviluppa attorno al fiume Colorado, che scorre all’interno del parco per 446 km, dalla diga Glenn al lago Mead. All’interno del parco si distinguono ben cinque zone climatiche: dal clima subartico del bordo settentrionale si arriva ad un clima subtropicale che caratterizza il fondo del canyon. Il Grand Canyon è certamente il fenomeno geologico più grandioso del mondo e si è formato tra i 25 ed i 5 milioni di anni fa, quando il Colorado ha cominciato ad incidere l’altopiano del Kaibab sul quale scorreva. L’opera del Colorado non è stata omogenea perché ha incontrato strati di roccia di diversa consistenza che hanno opposto una differente resistenza all’acqua ed agli altri agenti erosivi. Per questi motivi, oggi, dall’alto, possiamo vedere questa gigantesca ferita della terra composta da numerosi canyon, dirupi, pinnacoli, torri di roccia, monoliti e crepacci: una natura sconvolta da un disordine ciclopico. Il fiume ha affondato la sua lama per bel 1.600 metri in profondità e ci ha svelato, come in un magnifico libro aperto sulla storia geologica della terra, dodici strati di rocce diverse che, per due miliardi di anni, si sono accumulate fino a formare l’altopiano del Kaibab. Nella parte centrale, dove il Grand Canyon è più ampio, il bordo meridionale dista 29 km da quello settentrionale; nelle parti più strette i due bordi distano solo 6 km. C’è anche un dislivello fra le due parti di circa 300 m; il bordo nord si trova ad un’altitudine di 2.700 m mentre quello sud si trova a 2.400 m. Qui il Colorado scorre a 700 m di altitudine, dista 800 km dalla foce, ha una profondità variabile da 30 a 70 m ed una larghezza di 90.                                                                                                                                                 Trasferimento presso un ristorante locale (Northern Pines o similare) cena e rientro in hotel. Pernottamento

 5° Giorno 24 luglio: Flagstaff /  Monument Valley / Kayenta

Prima colazione Deluxe Continentale Partenza per Monument Valley attraversando il Deserto Dipinto.                                                                     All’arrivo, si effettuerà un tour in Jeep accompagnati da una guida Nativa americana Navajo.                                                                                                 Potrete godere di una decina di punti d’interesse davvero spettacolari. Paesaggio da sogno e atmosfera da film. Al termine “light lunch Barbeque”.

Monument Valley: il “Far West” che tutti si aspettano, quello dei film, si trova alla frontiera tra Arizona e Utah. Al suo interno alcune famiglie indiane vivono, secondo vecchie tradizioni, in Hogan, capanne di legno ricoperte da rami e fango, pascolando greggi di pecore e dedicandosi a lavori artigianali. La Monument Valley è una località veramente eccezionale: nella vasta depressione steppica e desertica, a 1.700 metri di altitudine, si innalzano monoliti dalle forme più strane che possono raggiungere i 600 metri di altezza. Le rocce hanno una gamma di colori vivissimi che vanno dal rosa al viola e che si esaltano alla luce del tramonto. La valle si è andata formando circa 70 milioni di anni fa quando il Golfo del Messico arrivava a coprire queste zone. In seguito all’innalzarsi delle terre, l’acqua si ritirò e lasciò una vasta prateria in cui spaccature e crepacci si offrirono all’opera modellatrice dell’erosione del vento, dell’acqua e del gelo.Proseguimento per Kayenta.                                           Trasferimento presso un ristorante locale, cena e rientro in hotel. Pernottamento.

 

6° Giorno 25 luglio:   Kayenta / Lake Powell / Bryce Canyon

Prima colazione Americana.Oggi si parte alla volta del Lake Powell per una breve visita, per proseguire verso Bryce Canyon: paesaggio unico nel suo genere, che potrete godere effettuando una passeggiata fra le migliaia di aghi di friabile  roccia arenaria in tutte le gradazioni dei rossi.                         Cena buffet in hotel. Pernottamento.

 

7° Giorno 26 luglio:  Bryce Canyon / Zion National Park / St George / Las Vegas

Prima colazione a Buffet. Partenza in pullman privato per La Vegas.Sosta per visita allo Zion National Park.

Il Parco Nazionale di Zion si trova a 253 km da Las Vegas, nello stato dello Utah.
Al parco appartiene l’imponente paesaggio di canyon formati dal fiume Virgin e dai suoi affluenti che, per milioni di anni, hanno scavato il loro letto nell’altopiano di Markagunt. L’altopiano, formato da strati orizzontali sovrapposti di granito, calcare e scisto, costituisce il gradino geologico intermedio fra il più vecchio altopiano del Colorado ed il più giovane Paunsaugunt, dove si trova il Bryce Canyon.
Si susseguono strette gole con pareti a picco, tavolati, calotte e picchi rocciosi in cui le forze erosive scavano imponenti archi, il tutto a strati di vari colori che vanno dal bianco al viola, al rosso e al giallo. La presenza di acqua favorisce la creazione di giardini pensili lungo le pareti dei canyon, con muschi e fiori. In altitudine prevalgono le foreste di abeti.
Fra gli animali che popolano il parco ricordiamo il cervo, il leone di montagna, l’orso, l’aquila, il “roadrunner” (il famoso “bip bip” dei cartoni animati), i serpenti velenosi e gli scorpioni.In epoche passate, il parco fu abitato dagli Indiani Anasazi, cui seguirono i Pueblo ed i Paiute.                 Proseguimento per St. George, città fondata dai mormoni, per una visita del centro di accoglienza e del tempio dei mormoni. Il viaggio termina a  Las Vegas (Nevada), la scintillante capitale del gioco d’azzardo che illumina il deserto, visitata da più di 40 milioni di turisti ogni anno, dove si arriva in prima serata.Cena buffet in hotel. Pernottamento.

 8° Giorno 27 luglio: Las Vegas / Death Valley* / Mammoth Lakes

Prima colazione a Buffet. Partenza per la Valle della Morte, sostando in molti punti d’osservazione, molto diversi fra loro, fra cui Zabriskie Point e Furnace Creek.

Valle della Morte: è Parco Nazionale dal 1996, si trova a 210 km a nord di Las Vegas e si compone di un grande bacino depresso fra le montagne Rocciose, a nord, ed il Deserto del Mojave a sud. La valle, che ha una lunghezza di 225 km ed una larghezza massima di 26 km, si estende per 7.770 kmq, di cui 1420 sotto il livello del mare. In estate la temperatura può raggiungere i 57°. Geologicamente è una delle zone più vecchie della terra, le cui rocce si sono formate un miliardo di anni fa. Ora la Valle della Morte si presenta come un deserto roccioso il cui suolo è prevalentemente una dura crosta salata, mentre solo alcune zone sono coperte da dune di sabbia. Contrariamente a quanto si possa immaginare, in questo deserto vivono molti animali: mufloni, volpi, coyote, muli selvatici, asini, serpenti, tartarughe, “road runner” ed un pesce il “pulpfish” che vive solo qui. La valle ospita inoltre una grande varietà di uccelli migratori e ben 600 specie di piante.attenzione: a causa delle alte temperature climatiche, l’autobus potrebbe non effettuare il transito all’interno della Death Valley, ma dovrà percorrere una strada alternativa.Proseguimento verso Mammoth Lake  dove si arriverà nel tardo pomeriggio per il pernottamento.Trasferimento presso un ristorante locale (CJ’s Grill o similare) cena e rientro in hotel. Pernottamento

9° Giorno 28 luglio: Mammoth Lake / Yosemite /  San Francisco

Prima colazione Americana.                                                                                                                                                                                                                       Intera giornata di visita del meraviglioso Parco Nazionale di Yosemite per la visita, da fondovalle, delle maestose formazioni in granito e le cascate.

Yosemite: il parco nacque per proteggere la Sierra Nevada ed il suo ricchissimo patrimonio faunistico e vegetale. Creato nel 1892, nel 1903 venne dichiarato Parco dal Presidente degli Stati Uniti. Con un’estensione di 3.080 kmq, compresi tra i 600 ed i 4.000 metri di altitudine, raggruppa ben cinque zone climatiche.Yosemite è uno dei parchi più visitati degli Stati Uniti con la vallata accessibile tutto l’anno e con la parte settentrionale visitabile solo da Maggio a Ottobre.Le grandi rocce granitiche che caratterizzano il parco sono, in alcuni casi, il risultato dell’effetto plasmante dei ghiacciai; in altri casi derivano dall’esfoliazione, un fenomeno tipico del granito formatosi in profondità e sotto forte pressione che, una volta affiorato, si espande e si sfalda.Tra le formazioni rocciose più famose ricordiamo El Capitain, il monolito più imponente, i picchi dei Tre Fratelli, le guglie della Cattedrale, il Sentinel Rock e l’Half Dome con la romantica cascata del “Velo da Sposa”, la Bridal Veil. La cascata più imponente è la Yosemite Fall.La vegetazione all’interno del parco varia a seconda dell’altitudine e comprende 1.200 specie di piante e di fiori fra cui sequoie giganti, pini sugar, abeti, cedri, betulle e sanguinelle.Fra gli animali presenti nel parco il più importante è l’orso, da cui deriva il nome del parco (Terra degli Orsi); ci sono poi cervi e circa 75 specie di altri mammiferi (tra cui il lupo), 220 specie di uccelli, 25 di rettili e 9 di anfibi.Mammoth Lakes: è un’interessantissima area naturale che comprende il bacino dei laghi Mammoth, gli Inyo Craters, l’Earthquake Fault, l’Hot Creek e molti altri siti interessanti dal punto di vista geologico. La zona è ideale, in estate, per escursioni naturalistiche, mentre in inverno è un importantissimo comprensorio sciistico. Nella foresta sono presenti cervi, orsi, alci, trote scure e dorate ed un’incredibile varietà di uccelli.dopo la visita del Parco, proseguimento per San Francisco. Arrivo in hotel e sistemazione.                                                                                          Cena presso un ristorante locale nelle vicinanze (breve distanza da percorrere a piedi). Rientro in hotel e pernottamento.

 

10° Giorno 29 luglio:    San Francisco

Prima colazione Americana. Partenza alle ore 08:00 AM per la penisola di Monterey, all’arrivo visita di Monterey, quindi si percorre la scenografica “17 MILE DRIVE” verso Sud. Visita di Carmel. Rientro in hotel nel tardo pomeriggio.  Durata complessiva dell’escursione (pullman + guida): 10 oreCena presso un ristorante locale nelle vicinanze (breve distanza da percorrere a piedi). Rientro in hotel e pernottamento.

Circondata dall’oceano Pacifico su tre lati, la penisola di Monterey offre spiagge battute dal vento e tranquille insenature, ottimi ristoranti e locali più informali, storia antica e arte postmoderna. A Monterey si visita la zona del Cannery Row, resa famosa dallo scrittore John Steinbeck, con i suoi negozi e ristoranti che hanno sostituito gli ex impianti di inscatolamento del pesce. In direzione sud si percorre la 17 mile drive, un percorso stradale tra i più scenografici degli Stati Uniti, dove si possono ammirare le ville di famosi personaggi americani, un rinomato campo da golf ricavato sulla scogliera a strapiombo sull’oceano, la famosa Pebble Beach con i suoi resort di lusso. Nella parte sud della penisola di Monterey, si visita l’artistica Carmel-by-the-Sea (gli abitanti la chiamano semplicemente Carmel), una cittadina che ha saputo trovare un sapiente equilibrio tra ricca storia e nuovo benessere. La Carmel Mission è una delle più evocative dell’intero stato e da qui si irradiano numerosi sentieri ombreggiati che penetrano nella lussureggiante Mission Trail Nature Preserve. Passeggiate sulla sabbia bianca di Carmel Beach, quindi rientrate a Carmel e lasciatevi conquistare dalle viuzze fitte di gallerie, dai pub accoglienti e dalle accattivanti locande.

 11° Giorno  30 luglio:    San Francisco / Atlanta

Prima colazione Americana. Tempo a disposizione. Intorno alle ore 11.30, dopo aver effettuato il check-out, imbarco sul pullman, compresi i bagagli e partenza per la visita della città.Durante il tour si potranno ammirare il Fisherman’s Wharf, Chinatown, Nob Hill, Barbary Coast, North Beach, Haight Ashbury, il distretto finanziario, Pacific Heights e il Golden Gate Park. Nel pomeriggio, tempo a disposizione per visitare il FIsherman’s Wahrf e breve crociera di un’ora nella baia di San Francisco, per ammirare il Golden Gate e circumnavigare  l’isola di Alcatraz. Audio guida in 17 lingue, italiano incluso e accompagnatore. Al termine, trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo Delta per Atlanta. Durata complessiva della visita* (pullman + guida): 9 ore *termine del servizio in aeroporto-

San Francisco: la città fu costruita su 43 colline, è situata all’estremità settentrionale della penisola che divide l’oceano Pacifico dalla baia, uno dei migliori porti naturali del mondo. La sua popolazione è molto eterogenea e, spesso, anticonformista, tollerante e libertaria. Per queste caratteristiche la città ha  attirato persone di diverse ideologie e tendenze che qui hanno sempre trovato ospitalità. San Francisco è sede di ben tre università, tra cui la prestigiosa Stanford.Union Square: è il cuore del quartiere commerciale dove si trovano i grandi magazzini, le sedi delle compagnie aeree ed i grandi alberghi. Dalla piazza passa la Powell Street, la strada dei Cable Car che hanno il capolinea a pochi metri dalla piazza stessa. Chinatown: a pochi metri da Union Square, sulla Grant Avenue, si trova l’entrata del quartiere cinese che ospita la più grande comunità cinese al di fuori della Cina.Financial District: è l’unico quartiere della città dove sorgono grattacieli che ospitano, quasi tutti, sedi di banche o di compagnie assicurative. Sono edifici interessanti per stile e originalità, tra questi spiccano la Transamerica Pyramid e l’edificio che ospita la Bank of America. Fisherman’s Wharf: antico quartiere di pescatori e di inscatolamento del pesce, è stato splendidamente restaurato ed, oggi, ospita ristoranti, negozi e molte attrazioni tra cui il Pier 39, la Cannery e Ghirardelli Square. Alcatraz: l’isola sorge in mezzo alla baia, davanti alla città. Fu fortezza militare nel XIX secolo e, dal 1934 al 1963, penitenziario federale di massima sicurezza. Oggi l’isola è un parco ed il penitenziario è divenuto un museo.Lombard Street: è una delle vie più fotografate al mondo in quanto ripidissima e con otto tornanti molto stretti circondati da belle aiuole di ortensie.Civic Center: nel centro amministrativo della città si trovano il Municipio, la Public Library, il Palazzo delle Esposizioni e l’Opera.Alamo Square: è una zona  interessante di San Francisco con i vecchi edifici in stile vittoriano che costituivano la caratteristica della città vecchia.Sullo sfondo di queste deliziose case si possono ammirare i grattacieli della città moderna.Golden Gate Park: il grande parco si estende per ben 5 km, con una larghezza di 800 metri, ed ospita circa 5.000 specie di piante e fiori. All’interno del parco ci sono aree pic-nic e laghetti, attrezzature sportive e varie serre e giardini.Golden Gate Bridge: è il simbolo di San Francisco, il terzo ponte sospeso al mondo, per lunghezza, ad una sola campata. Lungo 2700 metri, largo 27,5, passa a 67 metri sul livello dell’acqua.                                                       Partenza con volo Delta per Atlanta alle ore 23:30, pasti e pernottamento a bordo.

12° Giorno 31  luglio :      Atlanta

Arrivo in prima mattinata all’aeroporto e trasferimento con bus privato in hotel (i bagagli rimangono in transito, predisporre il necessario per la giornata in uno zainetto). Sistemazione e tempo a disposizione per un po’ di riposo o per una breve colazione in hotel (non inclusa).                           Alle ore 11.00 circa,  partenza con guida italiana per la visita della città e dei maggiori punti d’interesse ed ingresso al “The World of Coca Cola”.Questa serie di padiglioni è un omaggio alla bevanda leggera più venduta al mondo, nata ad Atlanta nel 1886. L’esposizione ripercorre la storia della Coca-Cola dalle sue umili origini, in un negozio di alimentari di Atlanta, all’attuale presenza mondiale. Vi è anche una fontana di soda degli anni Trenta, con un vero soda jerk (chi serve a una fontana di soda). Al termine della visita, nella zona lounge Club Coca-Cola, sono esposti prodotti Coca-Cola provenienti da tutto il mondo. Intorno alle ore 15.00, trasferimento in aeroporto in tempo utile per la partenza del vostro volo di rientro in Italia, in partenza alle ore 18.55. Pasti  e pernottamento a bordo.

13° Giorno 01 Agosto :    Roma Fiumicino

Dopo la prima colazione servita a bordo, arrivo in mattinata all’aeroporto di Roma Fiumicino.

 Le quote comprendono:

  • Voli come da programma
  • Tasse aeroportuali
  • 10 pernottamenti negli hotel indicati
  • Tasse alberghiere e facchinaggio (1 collo per persona)
  • 10 colazioni come indicato da programma
  • Hotel di categoria 3 stelle, ad eccezione dell’ Econolodge University di Flagstaff (2 stelle), del Treasure Island di Las Vegas (3 stelle superior), del Parc 55 di San Francisco (4 stelle).
  • 10 cene negli hotel o ristoranti locali, come indicato nel programma.
  • Pullman privato GT Deluxe per tutta la durata del tour con guida professionista americana a disposizione per tutta la durata del tour; dalla mattina del 3° giorno alla mattina del  10° giorno
  • Servizi a San Francisco, Los Angeles e Atlanta: visite, escursioni e trasferimenti da/per l’aeroporto come indicati nel programma.
  • Breve crociera di un’ora nella baia di San Francisco.
  • Tour della Monument Valley in jeep con Indiani Navajo e pranzo BBQ.
  • Ingressi ai Parchi nazionali di Grand Canyon, Monument Valley, Bryce Canyon, Zion, Death Valley e Yosemite                                                        Accompagnatore Almarsea  in partenza dall’Italia e per tutta la durata del viaggio (nostro sig. Armiero)                                                                      Kit da viaggio: guida USA e parchi nazionali e borsa da viaggio
  • Assicurazione ALLIANZ  Global Assistance medico/bagaglio (rimborso spese mediche fino a € 30,000 in caso di infortunio o malattia durante il viaggio e copertura bagaglio fino a € 1.000 per furto o smarrimento)
  • Cambio bloccato

Le quote non comprendono:

  • Trasferimenti in Italia
  • Pasti non menzionati
  • Bevande
  • Mance in hotel, mance all’autista ed alla guida, extra in genere
  • Spese personali e tutto quanto non espressamente indicato in “le quote comprendono”
  • Assicurazione contro l’annullamento del viaggio euro 00  in doppia   145.00 in singola
  • Esta (quota extra concordata, pari a € 19 per partecipante)
  • Resort Fee negli Hotels (vedi sopra)